Siamo lieti di invitarvi all’inaugurazione ufficiale della

CORTE DELL’ARTE di FOQUS

progetto finanziato nell’ambito della misura CULTURA CREA di INVITALIA

venerdì 2 luglio 2021
con inizio alle ore 11.30

Programma

  • ore 11.00: arrivo degli ospiti e visita alla struttura
  • ore 12.00: inaugurazione e conversazione sui temi della rigenerazione urbana e della promozione culturale, artistica e imprenditoriale dei Quartieri Spagnoli e del Sud Italia.

Interverranno:
Rachele Furfaro, Fondazione FOQUS
Vincenzo Durante, Vittorio Fresa, Roberto Pasetti, Invitalia
Presidenza Regione Campania
Francesco Chirico, Comune di Napoli, II Municipalità
Carlo Borgomeo, Fondazione Con il Sud

Alla presenza dei protagonisti degli interventi: imprese, professionisti, specialisti, tecnici che hanno reso possibile e contribuito alla realizzazione di tutti gli interventi che hanno infrastrutturato a fini culturali e sociali l’’ex Istituto Montecalvario, oggi FOQUS.

Tra il 2019 e il giugno 2021 la Fondazione FOQUS ha avviato, con il sostegno di Invitalia, importanti lavori di trasformazione nell’edificio che fu l’ex-Istituto Montecalvario: una nuova piazza culturale dei Quartieri Spagnoli, coperta e quindi utilizzabile in ogni stagione dell’anno. E poi un cinema all’aperto per proiezioni su grande schermo, una galleria d’arte per mostre temporanee (Galleria Portacarrese), una biblioteca pubblica (la “BiblioteQa Italo Calvino”), un bar, un ristorante e una pizzeria (Qucine sociali), oltre a uno spazio attrezzato per spettacoli e convegni, un book-shop/info-point/portierato di quartiere e un’area giochi per i bambini.

Particolare attenzione merita l’installazione, per la prima volta nel Centro storico di Napoli, di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia verde, realizzato grazie al sostegno di Invitalia e all’approvazione della Sovrintendenza, attraverso i quali Foqus inaugura così una linea di sviluppo dei Quartieri Spagnoli verso il “green”. L’impianto consentirà un risparmio annuo del 40% sui costi elettrici della Fondazione e delle imprese insediate al suo interno.

Oltre alla parte dedicata più esplicitamente al pubblico, sono stati realizzati altri interventi di particolare rilievo: un sistema di videosorveglianza (che interessa l’intero edificio), un nuovo impianto di illuminazione per le corti interne, un servizio di free-wi-fi per gli ospiti della Corte dell’Arte.

“Cultura Crea” ha consentito anche l’acquisto di alcune opere di arte contemporanea, che hanno ampliato la collezione di opere d’arte già presenti all’interno dell’ex-Istituto Montecalvario (con opere di Pistoletto, Paladino, Tatafiore, Sigolot, Menazzi Moretti, Manzo, Blu&Joy, Guerrila Spam…).

Capitolo a sé merita la realizzazione della copertura trasparente della corte e gli interventi di allestimento che hanno arredato la biblioteca, la galleria e il book-shop: la progettazione dell’architetto Beniamino Di Fusco e del suo studio napoletano EOSS Architettura ha consentito
una qualità di disegno e realizzativa che rappresenta, da solo, una delle ragioni della visita alla Corte dell’Arte.Infine, nell’ambito dei finanziamenti ricevuti, la Fondazione ha deciso di realizzare una segnaletica pubblica nei e dei Quartieri Spagnoli, che sarà presentata il 22 luglio prossimo, mentre il book-shop, che sarà affidato alla gestione di una associazione giovanile, inizierà a settembre le proprie
attività.

Nuovi servizi culturali e nuove attività di impresa giovanile, a favore dei Quartieri Spagnoli e della città di Napoli.

Scopri la Corte dell’Arte!

 

Per informazioni
Fondazione FOQUS onlus
tel. 081.19174938 – 3284218405

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment