argo

Nel cuore dei quartieri spagnoli di Napoli, la Fondazione Foqus, progetto di rigenerazione urbana, ha inaugurato a ottobre 2016 Argo, centro di abilitazione rivolto a bambini, ragazzi, giovani con disabilità e alle loro famiglie.

Il progetto Argo integra attività specialistiche volte a migliorare le abilità individuali e sociali degli utenti, grazie ad un modello d’intervento integrato e personalizzato e alle competenze di un’equipe multiprofessionale, ad una formazione specifica in vista di un futuro inserimento lavorativo.

L’avvicinamento al mondo del lavoro permette di facilitare il processo di inclusione sociale del ragazzo con disabilità. A questo proposito, sono già partite diverse collaborazioni con le realtà imprenditoriali del territorio, aziende che hanno deciso di sposare quella che è, a tutti gli effetti, una nuova filosofia nell’approccio all’abilitazione.

 

Argo: Ferrarelle, Fondazione con il Sud e Russo di Casandrino Spa

Tra le realtà che sostengono il progetto Argo, in prima linea troviamo Ferrarelle, Fondazione con il Sud e Russo di Casandrino Spa.

 

L’esperienza con Russo di Casandrino

Azienda conciaria leader nel settore, Russo di Casandrino Spa produce per le più importanti case di alta moda italiane. Nell’ottica di un avvicinamento al mondo del lavoro, 16 ragazzi di Argo hanno avuto dall’azienda l’incarico di confezionare 30 cataloghi. Gli “Argonauti” si sono organizzati in gruppi capaci di gestire il lavoro sfruttando le abilità di ognuno: così alcuni di loro hanno diretto le attività e i tempi, altri hanno realizzato materialmente i cataloghi. I risultati e la capacità di programmazione e applicazione, hanno superato le aspettative iniziali.

 

Da subito i ragazzi hanno manifestato un forte senso di appartenenza al progetto e di responsabilità rispetto a un lavoro che, in questo caso, vede l’imperfezione come elemento caratterizzante e anzi valore aggiunto: un fatto assolutamente fuori dai canoni convenzionali per un’azienda impegnata in questo settore. Un’apertura che fa ancora una volta della Russo di Casandrino SpA un’avanguardia, anche sul fronte dell’inclusione. E dimostra che il cammino di Argo è quello giusto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloPost comment